Milano Design Week 2018: gli eventi imperdibili

Come ogni anno Milano si prepara a vivere una delle settimane più elettrizzanti e coinvolgenti dell’anno: la Milano Design Week.

Ormai punto di riferimento a livello internazionale, la settimana del design milanese si svolgerà dal 17 al 22 aprile. Il Salone del Mobile giunto alla sua 57esima edizione avrà luogo presso Rho Fiera Milano e ospiterà oltre 2000 espositori confermandosi una delle più importanti vetrine a livello mondiale per le novità dell’abitare contemporaneo. Il 2018 è l’anno delle biennali EuroCucina e Salone Internazionale del Bagno dove verranno svelate tendenze e ispirazioni dei prossimi anni.

Non si può parlare di Milano Design Week senza parlare di Fuorisalone l’insieme di eventi ed esposizioni che letteralmente invadono i quartieri della città (o Design District) in modo sempre più inclusivo. Una ventata di energia creativa che si irradierà tra le strade dei distretti del Design fino ad arrivare al cuore della città e dei suoi abitanti (non solo gli addetti ai lavori) con eventi, feste, mostre, esposizioni ed esperienze sensoriali.

Vediamo nel dettaglio gli eventi più interessanti del Fuorisalone 2018.

Brera Design District

“Be Human: progettare con empatia” è il tema attorno al quale ruoteranno quest’anno i progetti del pittoresco quartiere di Brera.

Foto: Mattia Vacca

Il design vissuto come una missione, quella di coniugare utilità e bellezza.

  • il Brera Design Apartment di Via Palermo 1, è sicuramente uno degli indirizzi da segnare in agenda. Una tipica abitazione milanese che farà da sfondo all’incontro tra Design e alto artigianato attraverso l’esposizione di arredi, rivestimenti e oggetti forgiati a mano.
  • In Piazza XXV Aprile prenderà vita l’installazione “DON’T CALL ME” di Elena Salmistraro per Timberland. Un’installazione interattiva, un albero con un cuore pulsante da poter abbracciare.
  • Cristina Celestino reinterpreta in chiave contemporanea l’iconico tram 1928 trasformandolo in un ideale Cinema Corallo su rotaie che percorrerà le vie del Brera Design District.

5VIE art+design

Il distretto che coinvolge il centro storico di Milano, dalle Colonne di San Lorenzo e le rovine delle antiche terme romane fino a Piazza Affari.

  • Via Cesare Correnti 14, oltre ad essere l’headquarter delle 5VIE è una location di incantevole bellezza che ogni anno fa da cornice a interessantissime esposizioni. Unsighted, che qui verrà ospitato, è un progetto che coinvolge designer internazionali a cui è stato chiesto di produrre un pezzo di design senza conoscere il contesto, il luogo o la destinazione finale.
  • Diesel Living esporrà nel secondo cortile interno di Via Cesare Correnti 14 proseguendo il suo viaggio verso mete esotiche. Quest’anno è la volta del Messico con i suoi edifici pieni di magia e mistero. Out of this world il nome del progetto.
  • Six Gallery in Via Scaldasole 7 si conferma come una delle nuove location imperdibili della Design Week. In un bellissimo contesto vecchia Milano troverete galleria di design, bistrot e flower shop.

Ventura Centrale e Ventura Future

  • Arrivata alla sua seconda edizione Ventura Centrale si afferma anche quest’anno come location eclettica e innovativa. Le esposizioni occuperanno i magazzini abbandonati della Stazione centrale di Milano con un mix di oggetti e luoghi da scoprire. Da segnalare The Diner un locale dallo stile tipicamente americano che verrà allestito nel contesto di Ventura Centrale dall’architetto David Rockwell per i 25 anni di Surface Magazine.
Rendering Courtesy of LAB at Rockwell Group
  • Ventura Future è la nuova destinazione della Milano Design Week che qui vede trasferito l’intero progetto di Ventura Lambrate (chiuso quest’anno). Il FuturDome building in Via Paisiello 6 ospiterà una parte degli 82 espositori del distretto, tra cui le collezioni di Mingardo sotto la direzione artistica di Federica Biasi.

La Milano Design Week è un’occasione da non perdere, un momento di condivisione stimolante e costruttivo per la città di Milano, che proprio sui concetti di innovazione e condivisione pone le basi per il suo futuro.

Share